70° Anniversario D-Day (1944 - 2014) Normandia - Francia - Typhoon Spotter Aviation Photography - Fotografia Aeronautica di Manifestazioni Aeree Italiane ed Estere, Frecce Tricolori e molti altri velivoli - Eurofighter Grosseto

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

70° Anniversario D-Day (1944 - 2014) Normandia - Francia


70° Anniversario D-DAY (1944-2014) Normandia - FRANCIA

Nella prima settimana di giugno si sono svolti i festeggiamenti per i 70 anni dello Sbarco in Normandia, con l'apice delle celebrazioni nella giornata del 6, giorno effettivo del D-DAY, nel giugno del 1944.
Data la vastità del territorio interessato (con relative iniziative) ed avendo a disposizione 2 giorni, Typhoon Spotter ha cercato di presenziare a quegli eventi ed in quelle località maggiormente degne di nota.


 


5 GIUGNO


POINTE DU HOC: Località con pareti a picco sul mare sulla costa nord della Francia, diventata famosa per la battaglia svoltasi all'alba del 6 giugno 1944, tra i Rangers statunitensi (facenti parte dell'Operazione Overlord) e le truppe tedesche.



OMAHA BEACH:
Una delle cinque spiagge su cui avvennero gli sbarchi il 6 giugno 1944. Gli alleati attribuirono loto dei nomi in codice. Le prime ad approdarvi furono le truppe della 29° Divisione di Fanteria statunitense nel settore occidentale; mentre in quello orientale, sbarcarono quelle della 1° Divisione di Fanteria.



CIMITERO MONUMENTALE AMERICANO (OMAHA BEACH):
L'American Cemetery si trova sopra una scogliera che domina il settore orientale di Omaha Beach, ospita i corpi di più di 10.000 soldati americani, è direttamente gestito dal Governo americano per concessione di quello francese.



PEGASUS BRIDGE: Nome in codice di un ponte basculante sul fiume Orne, uno dei principali obbiettivi della 6° Divisione Aviotrasportata britannica nelle vicinanze, nel quale atterrò con alianti la notte tra il 5 ed il 6 giugno 1944, allo scopo di rendere sicura la parte orientale delle operazioni.




6 GIUGNO


UTAH BEACH: Come le due precedenti, anche questa fa parte delle cinque spiagge con nome in codice alleato, la quale costituiva il settore più occidentale della costa interessata dalle operazioni di sbarco.

SWORD BEACH: Anche questo fu il nome in codice alleato di una delle cinque spiagge sulle quali avvenne lo sbarco, la zona fu assegnata alla 2° Armata britannica. Il giorno della nostra presenza (5 giugno) era zona praticabile, mentre il giorno dopo... OFF LIMITS, dato l'arrivo dei Capi di Stato per le celebrazioni.


S.TE MERE EGLISE: Primo comune francese ad essere liberato dall'occupazione tedesca, dopo lo Sbarco in Normandia. Divenuto famoso per l'episodio del paracadutista americano John Steele, dell'82° Divisione Aviotrasportata, il quale rimase impigliato col paracadute su una delle guglie del campanile della chiesa per molte ore, salvandosi così dallo scontro a fuoco con i tedeschi.
Per le celebrazioni è stato allestito un vero e proprio campo con tanto di mezzi militari, ambientazioni e personaggi in abiti dell'epoca.
Non sono mancati sorvoli di velivoli da trasporto i quali, in alte località come Pegasus Bridge, hanno effettuato lanci di paracadutisti.


CARENTAN: La cittadina, conquistata dalla 101° Divisione Aviotrasportata statunitense, fu il principale obbiettivo degli alleati dopo gli sbarchi americani a Utah Beach ed Omaha Beach, permettendo così la ritirata delle truppe tedesche. Anche quì è stato allestito un bellissimo campo militare, con mezzi e personaggi rievocanti gli eventi di cui sopra.

 
 


Di seguito la photogallery completa dell'evento

Foto Stefano Duranti

 
 
 
© Typhoon Spotter Aviation Photography - Tutti i diritti riservati - All rights reserved -
Privacy Policy
Torna ai contenuti | Torna al menu