Duxford Battle of Britain 75th Anniversary Air Show 2015 - Typhoon Spotter Aviation Photography - Fotografia Aeronautica di Manifestazioni Aeree Italiane ed Estere, Frecce Tricolori e molti altri velivoli - Eurofighter Grosseto

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Duxford Battle of Britain 75th Anniversary Air Show 2015


L’occasione per varcare ancora una volta i cancelli di Duxford è una di quelle davvero speciali, uno di quegli appuntamenti a cui un vero appassionato di aeronautica non può mancare. L’ Air Show per i 75 anni della Battaglia d’ Inghilterra.

Duxford è da sempre il tempio dell’aviazione storica, ed ogni anno su questo aeroporto si svolgono almeno tre Air Show, ognuno con un proprio tema, con particolare attenzione e cura al "Flying Legend" che si tiene sempre nel mese di luglio.
Un anniversario importante come questo però non capita ogni anno, e gli organizzatori anche stavolta non si sono smentiti, costruendo un Air Show denso di eventi, sia in cielo che a terra.

A Duxford la giornata inizia sempre all’alba con l’ingresso in aeroporto con la propria auto, ed i più mattinieri, e fortunati, riescono a parcheggiare nei pressi della bassissima rete che separa il pubblico dalla linea volo. Tappa successiva "obbligatoria" la Full English Breakfast presso il locale ristorante, dove, una volta guadagnato il tuo ricco vassoio colmo di "calorie", puoi sederti sulle panche esterne e fare colazione insieme ad un pilota di Hurricane o di B-17 e nel frattempo gustarti il decollo di un Tiger Moth o l’uscita dall’hangar di uno Spitfire pronto per essere portato in linea volo.

Espletato il rito della colazione inglese ci si immerge nella lunga via delle bancarelle dove è possibile trovare davvero di tutto. Novità modellistiche, quadri che riproducono qualunque tipo di velivolo con tanto di firma dei piloti, pezzi di aerei, giubbotti di volo in pelle, riviste e libri di ogni tipo. Insomma, tutto quello che un appassionato di aviazione desidera molto probabilmente a Duxford lo troverà.

Risolta la pratica "shopping" la tappa successiva, obbligatoria a Duxford, è la passeggiata lungo la linea volo, dove è possibile fotografare a terra tutti i velivoli che successivamente andranno in volo, il tutto condito dalla pittoresca presenza di decine di uomini, donne e bambini in abiti storici che passeggiano vicino ai velivoli ed in mezzo alla gente, contribuendo ad arricchire uno scenario già di per se molto accattivante.

A questo punto il tempo comincia a stringere, e le 14.00, ora di inizio dell’Air Show, non sono poi così lontane. Resta giusto il tempo per un giro negli hangar, dove sono in bella mostra, e ben conservati, decine di aerei che meritano di essere visti con calma almeno una volta, e poi via di corsa verso la propria postazione di "lavoro".
Una particolarità rilevante di Duxford è che se si arriva la mattina presto, e si lascia la propria sedia vicino alla transenna, anche tornando dopo 3 ore, questa sarà sempre la al suo posto e nessuno avrà occupato la tua postazione. Un bel segno di civiltà che più di qualcuno dovrebbe imparare in Italia ed in altri luoghi d'Europa.

Con una precisione assoluta alle 14.00 si aprono le danze.
D'improvviso  il suono assordante della sirena di allarme di attacco aereo si propaga su tutto l'aeroporto, ed ecco che i piloti, in perfetta tenuta storica, corrono verso i loro Spitfire ed Hurricane, mentre sul cielo di Duxford piombano a tutta velocità due Messerschmitt Bf 109 Hispano Buchon. Inizia quindi un duello aereo tra gli attaccanti ed i difensori che si conclude pochi minuti dopo con l'atterraggio in sicurezza di tutti i velivoli.
Dopo questo primo convulso evento in aria si susseguono decine di esibizioni, tutte diverse, ma ognuna con qualcosa di unico ed interessante.
Dal passaggio in formazione di due F-15E Strike Eagle della vicina base di Lakenheath insieme a due Spitfire, all'entusiasmante e dinamica esibizione del possente elicottero Chinook del 27 Squadron di stanza ad Odiham.
Interessante il Synchro del Typhoon del 29 (R) Squadron di Coningsby insieme allo Spitfire del Battle of Britain Memorial Flight, sempre di base a Coningsby, che purtroppo si sono esibiti solo il sabato.
Bella la formazione del Blenheim con tre Hurricane, così come la formazione di tre Hurricane e tre Spitfire.
Immancabile poi la presenza del Boeing B-17 Sally che con i suoi numerosi passaggi in diverse configurazioni ha permesso a tutti i fotografi presenti di immortalare questo possente bombardiere in diverse angolazioni.
Ma la vera particolarità di questo Air Show è stata la possibilità di vedere contemporaneamente in volo in formazione ben 17 Spitfire.
Il tutto è iniziato con il decollo dei velivoli che pochi minuti dopo si sono presentati sul cielo campo in formazione non troppo serrata.
Pochi minuti per virare ed ecco un nuovo passaggio in formazione prima di iniziare un carosello aereo nel cielo di Duxford durante il quale, per diversi minuti, i 17 velivoli si sono rincorsi incrociandosi diverse volte. Una vera gioia per gli occhi e per le orecchie!
Evento conclusivo della due giorni aviatoria di Duxford l'impeccabile esibizione delle Red Arrows che prima di iniziare il loro programma di volo hanno sorvolato l'aeroporto in formazione stretta insieme a tre Spitfire ed a tre Hurricane.

Impossibile raccontare tutto quello che si è visto in questi due intensi giorni di Air Show, come è impossibile da raccontare l'emozione che si prova nel poter vedere ancora volare velivoli che hanno occupato i cieli per la prima volta più di 75 anni fa.
Sono felice che esista un luogo come Duxford e sono felice che ci siano delle persone che con impegno e dedizione riescono ogni anno ad organizzare degli Air Show degni di nota a cui tutti dovrebbero partecipare almeno una volta nella loro vita.


 

Foto di Alessandro Fucito

 
© Typhoon Spotter Aviation Photography - Tutti i diritti riservati - All rights reserved -
Privacy Policy
Torna ai contenuti | Torna al menu